ARTE
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1

Pagine Sparse. Mostra personale di Francesco Romanelli, a cura di Monica Lisi

romanelli-arte LECCE - Pagine Sparse. Mostra personale di Francesco Romanelli. Vernissage domenica 17 novembre 2013 ore 19, Km97, Via della Ferrandina 5, (provinciale Lecce-Novoli). Domenica si inaugura al Km97 “Pagine Sparse”, la personale di Romanelli, a cura di Monica Lisi. La mostra sarà visitabile fino al 17 dicembre, dal lunedì al giovedì, dalle 17 alle 22 o in altri orari previo appuntamento. Francesco Romanelli nasce a Trani nel 1987. Dopo il conseguimento del diploma in disegno industriale/ceramica presso l'Istituto Statale d'Arte, frequenta la facoltà di scienze politiche presso l'Università degli studi di Bari. Nel 2011 s’iscrive al corso di pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Lecce, dove attualmente vive e lavora. Attento e curioso sperimentatore di tecniche pittoriche, ricerca e studia nuovi linguaggi d’espressione, che lo portano a far apprezzare le sue opere in giro per l’Italia, nel corso di esperienze espositive regionali e nazionali, sia collettive, sia personali.
Come suggerisce il titolo della mostra, i supporti sui quali si sviluppano le opere di Pagine Sparse sono appunto pagine di libri di letteratura. L’intento dell’artista è dare la possibilità a parola, segno e colore di incontrarsi da tutti i punti di vista e fondersi in una nuova forma di comunicazione. Nascono così, fra il caldo colore della carta ingiallita e le suggestioni letterarie, piccole e delicate miniature dove il segno della matita a volte insegue, a volte sottolinea, a volte cancella il testo su cui si posa.
Monica Lisi, artista e pittrice leccese, nonché curatrice della mostra, ci racconta le opere e le descrive come “stralci di poesia, immagini che costruiscono dimensioni strutturate mentre destrutturano la parola. Con squisita raffinatezza Francesco Romanelli ci accompagna in una stanza magica, d’altri tempi, dove è ancora possibile gustare con estremo piacere la dolcezza dell’arte. Un’arte da decodificare con i sensi”.

mostra monica lisi
Data:  11/11/2013   |    © RIPRODUZIONE RISERVATA            STAMPA QUESTO ARTICOLO            INVIA QUESTO ARTICOLO





           
Prima PaginaGerenza e Cookie PolicyGiornale e ContattiCredits© 2009 - CINQUEW.it